Suzuki V-Strom 650

La moto è veramente una "Signora Moto". Ancora non sono i tanti chilometri percorsi ma personalmente ne sono soddisfatto. La linea è criticata da molti, preferisco quindi sorvolare su questo aspetto e dare qualche impressione su motore, ciclistica e in generale sull'attitudine al turismo a medio-lungo raggio di questa enduro-stradale.

Prima impressione: vista da fermo la moto è imponente i massicci volumi della zona anteriore enfatizzano questa sensazione, ma in realtà sono solo sovrastrutture in plastica che non influiscono sulla dinamica del veicolo.

L'altezza della seduta è elevata (780mm) e il serbatoio da 20 litri piuttosto alto rendono la manovrabilità da fermo e a basse andature abbastanza impegnativa. In marcia comunque tutto ciò non si avverte più e la moto risulta addirittura agile nei cambi di direzione e all'uscita delle curve.

Motore: a bassi giri il tiro è buono, il motore è rotondo e pronto. Per un uso turistico la zona da utilizzare è quella fino a 5000-6000 giri, al di sopra il comportamento diventa "sportiveggiante" e più nervoso, anche la tonalità allo scarico cambia. In generale il motore Suzuki può essere definito più elettrico che fluido, il ricorso al cambiuo è frequente e la ripresa con marcia alta sotto a bassi giri causa qualche borbottio di troppo all'apertura del gas.

Posizione di guida buona anche se la distanza del manubrio mi pare un pò eccessiva. Protezione protezione aerodinamica del busto molto buona, ciclistica efficace ma attenzione alla forcella (affonda nelle frenate più decise e viaggiando in coppia / a pieno carico) e alla ruota anteriore da 19" con pneumatico di dimensione ridotta.

In definitiva un'ottima moto, e a mio parere, più diciamo "più sport che tourer"! :)

Galleria fotografica Suzuki V-Strom 650

Suzuki V-Strom 650

Alcune foto della mia moto in "posa" e in viaggio.