Intra - Cannobina - S.Maria Maggiore, Val Vigezzo - Centovalli - Locarno - Laveno

Da Intra a S.Maria Maggiore - la Centovalli verso Locarno - ritorno a Laveno costeggiando il lago Maggiore

Racconto di viaggio
Mappa e indicazioni stradali
Versione stampabile con indicazioni

Racconto di viaggio

Questo itinerario ha partenza da Laveno Mombello e prevede la traversata con il battello della Navigazione Lago Maggiore per raggiungere Intra sulla sponda piemontese.

Arrivati a Intra dopo circa 15 minuti di traghetto si esce dalla zona di imbarco e ci si trova davanti a una rotatoria. Si prende a destra su strada S34 per Cannobio attraversando Intra sempre molto trafficata.

Si costeggia il Lago Maggiore mantenendosi sulla  S34 per circa 20 km arrivando a Cannobio. Le strade sono larghe e con ampi curvoni veloci, i paesaggi che si attraversano seno sempre magnifici.

Poco prima di arrivare in centro a Cannobio (strada che si stringe tra le case e pavimentazione stradale in selciato) si svolta a sinistra seguendo per Malesco - Santa Maria Maggiore, le indicazioni sono facilmente visibili; inizia qui la "Cannobina".

Proseguendo in questa direzione la carreggiata si restringe ed inizia a salire circondata da alberi. La qualità del manto stradale della "Cannobina" (così è chiamata questa strada che porta da Cannobio a Malesco) in alcuni punti lascia proprio a desiderare: buche e sassi ai lati della strada sono frequenti e spesso dei lavori in corso costringono alla marcia a sensi alterni.

Fortunatamente il traffico automobilistico su queste strade è molto scarso e la bellezza dei paesaggi ripaga delle troppe buche.

Solo nell’ultimo tratto ascendente (poco prima di Finero) si ha un cambiamento improvviso delle condizioni della strada: diviene ampia e ben asfaltata. Fate però attenzione alla presenza di due brevi gallerie non perfettamente illuminate.

Passato Finero seguendo sempre le indicazioni per  Malesco - Santa Maria Maggiore si arriva al punto più alto della Cannobina (solo circa 900metri) e da qui si inizia a scendere.

Pochi chilometri e si arriva a Malesco: da qui si può proseguire sulla stessa strada per S.Maria Maggiore (che merita di essere visitato) o seguendo le indicazioni, svoltare a destra in direzione Locarno.

Si passa da Re (paesino famoso per il suo Santuario) si arriva a Olgia dove c’è il confine di Stato e si scende verso la città elvetica con la “Centovalli” una strada tutta curve famosa tra i motociclisti.

La “Centovalli” oltre a regalare divertimento nella guida più sportiva (persino i più tranquilli si lasciano prendere la mano!) offre stupendi panorami: la vallata sottostante, una grossa diga sotto di voi e  il trenino che a tratti costeggia la strada.

Arrivati a Intragna (passerete in una strettoia nel paesino con strada in selciato) dopo il passaggio a livello tenete la strada principale sulla sinistra che porta a Locarno.

A Locarno si passa dal centro e seguendo le indicazioni per l'aeroporto si esce dalla città; si segue poi per il confine di Stato italiano, avrete il lago Maggiore sulla vostra destra.

Seguendo prima per Luino e poi per Laveno si torna al punto di partenza dell'itinerario.